Discipline

Queste sono le discipline che FBFight Torino insegna:
discipline arti marziali FbFight Torino
GRAPPLING: è uno sport da combattimento che ha come scopo la “sottomissione” dell’avversario con una tecnica di chiusura articolare, un soffocamento oppure per vittoria ai punti. Si combatte in maglietta e calzoncini e sono vietate le prese sui vestiti. Le tecniche studiate arrivano dalle Arti Marziali  e sport più vari: Lotta Libera, Judo, Jiu Jitsu, Luta Livre, Sport veloce e dinamico che da grande soddisfazione e ormai rappresenta il futuro della lotta agonistica e che nel mondo ha una espansione senza pari.
Il Grappling tra tutti gli sport di lotta è il più completo ed efficace per la preparazione delle fasi di combattimento a terra delle MMA e proprio perché riunisce tutte le tecniche di sottomissione più efficaci è lo stile di lotta al suolo più utilizzato negli incontri di MMA. Il grande successo che hanno i campioni di Grappling nei vari circuiti di MMA professionistiche in tutto il mondo sta inoltre contribuendo notevolmente alla diffusione del Grappling in tutto il mondo. (Wikipedia)
Il Maestro Fulvio Berno di FBFight Torino è cintura viola di questa disciplina.

KALI FILIPPINO: è una delle arti marziali che fa risalire le sue radici a centinaia di anni fa ed ha origine nell’infinito arcipelago delle Filippine. E’ un arte che è storicamente specializzata nell’utilizzo reale delle armi contundenti (bastone singolo, doppio e bastone lungo) e da taglio (coltello e vari tipi di daga), anche se secondo il metodo del Guro Dan Inosanto (il maestro Fulvio Berno di FBFight Torino ha praticato sotto di lui), che ha portato avanti in Occidente la tradizione Filippina, la quantità di armi è molto più varia. Ci sono moltissimi stili di Kali e la specializzazione nelle armi, come il coltello, la rendono un arte marziale davvero bella da praticare, quanto efficace nella realtà. Si può dire senza tema di smentita, che la maggior parte delle tecniche di coltello usate dai “corpi speciali” nel mondo occidentale, arrivino quasi tutte da istruttori Americani che si sono specializzati nel Kali Filippino.

PANANTUKAN: chiamata anche Boxe Filippina, è quella parte del patrimonio delle arti marziali Filippine che, figlia del Kali, è per lo più specializzata nel combattimento a mani nude, ma anche nell’utilizzo del coltello nelle sua varie dimensioni, da mignolo, come da indice, come il coltello normale. Dall’esterno è una Boxe dove si combatte usando leve di tutti i tipi e colpi. I colpi portati con le gambe sono pochissimi. La famosa “Dirty Boxing” trae le sue radici da questa disciplina.

BRAZILIAN JIU JITSU:
Avanzatissima Arte Marziale e metodo di combattimento usando la lotta, con regole differenti (per la parte sportiva) dal Judo. L’attenzione è posta soprattutto sul lavoro a terra, ma non solo. Usando il “Gi” (Kimono) è sicuramente il metodo più efficace a terra per l’incredibile varietà ma anche precisione tecnica, cosa che l’ha resa una delle Arti Marziali in maggiore espansione al mondo. Leve, soffocamenti, ribaltamenti di posizione usando il “Gi” come strumento insieme ad un atletismo davvero elevato lo pongono come il sistema di lotta più efficace esistente. Famosi sono i combattimenti degli specialisti del “BJJ” nei match di MMA degli anni novanta vestiti con il “Gi” bianco.
Il Maestro Fulvio Berno di FBFight Torino è cintura viola anche di tale disciplina.

CONDIVIDI

I commenti sono chiusi